AMMINISTRATIVI SUL PIEDE DI GUERRA

Roma -

Riapertura dei concorsi straordinari

 

 

 

Questa volta non si tratta della sola RdB-CUB, che dice NO e che rigetta questo nuova metodologia d’impianto e questo nuovo sistema, questa volta è il personale, questa volta è la base che non ci sta più a farsi prendere per i fondelli da questa Amministrazione. Un capo dipartimento lo abbiamo mandato a casa, ma ci dà seriamente l’impressione che la musica non sia cambiata di molto, o qui si persevera o non è bastato cambiare il capo per ridare dignità al CNVVF, forse sarà necessario cambiare anche qualcuno del suo staf.

 

La riapertura dei concorsi straordinari, nonostante la netta posizione negativa dell’attuale personale SATI, il quale si sente umiliato dal declassamento che ciò comporterà.

 

Quelle persone che tanto professavano il comparto sicurezza, andiamo con la polizia per avere i loro benefici …. benefici, quali benefici ?? da quando è stata introdotta la riforma della cisl e della lega e cioè il comparto pubblicistico, la militarizzazione introdotta dalla 252\04 il rapporto di forza tra amministrazione e lavoratori instaurato dai decreti previsti dalla 217\05 le cose vanno sempre peggio, su tutti i livelli del CNVVF, dai geometri (ATA) ai neo ispettori, agli amministrativi, agli operativi.

 

Il sottosegretario prosegue nei suoi viaggi turistici presso tutte le strutture dei pompieri italiani, non ci sono soldi in Italia per il pompieri, tranne che per i politici ovviamente; in questi tour politico \ istituzionali l’On. Rosato continua a dire che lui non promette nulla, ma continua a dire che ci saranno assunzioni e continua a dire che si apriranno distaccamenti VOLONTARI dei pompieri. Di questo passo, con questo clima che si sta instaurando forse, anzi sicuramente in qualche visita del sottosegretario insieme ai pompieri rivoltosi ed insoddisfatti di questa riforma ed equiparazione agli altri del comparto sicurezza, al fianco degli operativi troverà anche gli Amministrativi e qualche neo ispettore coraggioso che lo fischieranno e gli rovineranno le apparizione sulle pagine della stampa locale.

Già sembra proprio che l’unica cosa da fare, visto che il dialogo e di richieste sensate neanche a questo Capo Dipartimento vadano bene, sia una presa di posizione di forza del personale dipendente del CNVVF; gli amministrativi NON ci stanno e si stanno organizzando per alzare il tono della protesta.

Tu collega da che parte stai ?? perseveri a pagare la tessera di chi ha ridotto in questo stato il CNVVF o fai un salto, fai una scelta di vita e ti unisci a chi rivendica professionalità, diritti e dignità dei lavoratori ?

L’RdB sta seriamente pensando di organizzare gli amministrativi (SATI) del CNVVF per una protesta seria ma visibile, non andremo a ribaltare le scrivanie di qualcuno, ma sicuramente andremo a fischiare qualcun altro sotto il palazzo quando entra ed esce dall’ufficio. Attendiamo dal personale un cenno: info@vigilidelfuoco.rdbcub.it

Questo sito usa i cookies

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies

Alcuni cookies sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.