FONDI: NON DIMENTICHIAMO QUANTO CI E' DOVUTO

Roma -

.                              Le cambiali sono scadute.

Le cambiali sono scadute, abbondantemente scadute. Emesse al momento della sottoscrizione dell’accordo, sono scadute il 27 aprile, quando insieme allo stipendio i lavoratori dell’Inail dovevano ricevere la corresponsione del saldo del sistema premiante: circa 1000 Euro - medi lordi, che per noi non sono poca cosa…

Nel frattempo e’ passata tutta l’estate e oltre, ma ancora nessuna novità sul fronte del pagamento del saldo. Colloqui… incontri… pareri ministeriali…chiacchiere, chiacchiere ma niente soldi.

            Le chiacchiere stanno a zero, recita un vecchio detto, a significare che da sole non producono effetti.

 L’amministrazione, in tutte le sue componenti,  è sempre più latitante, impegnata in massima parte ad aggiudicarsi con ogni mezzo questa o quella poltrona. La speranza di mantenere inalterata una spesso immeritata posizione di privilegio sta facendo cambiare direzione a molte bandiere.

Proprio in un momento in cui il programma del governo prevede profonde trasformazioni della Pubblica Amministrazione, che avranno, se attuate, forti ripercussioni sugli enti (nel disegno di legge per la  finanziaria si parla di fusioni, soppressioni, trasformazioni di Enti) e sul personale  ( si stimano 400.000 esuberi nella Pubblica Amministrazione) si avverte sempre più la necessità di una solida presenza politica della governance che favorisca il rilancio di  un Ente con forti potenzialità che rischiano però, nella migliore delle ipotesi, di non essere sfruttate a pieno. E invece …si respira un’aria di saldi, saldi di fine stagione.

Oggi si sono riuniti in seduta comune il C.I.V e C.d.A..

Ancora una volta la RdB, non intenzionata a dimenticare o rinunciare al saldo 2005, è intervenuta interrompendo la seduta per ricordare ai Presidenti degli Organi, ai Consiglieri e al Direttore Generale che i lavoratori sono stufi di aspettare, consegnando a Lor Signori le cambiali scadute.

Successivamente il C.d.A. ha informalmente incontrato le OO.SS.: il Presidente Mungari, “rattristato per la sospensione dei rapporti  con il sindacato”, in un intervento di circa 30 secondi ha invitato a fare uno “sforzo di comprensione” per superare una “fastidiosissima vicenda”. Il Direttore generale ha sostenuto di non sentirsi affatto inadempiente nei confronti dell’accordo sottoscritto:tutto il possibile è stato fatto presso i Ministeri competenti tanto da ricevere dal ministero del Lavoro il riconoscimento della fondatezza delle nostre ragioni.

Cosa manca allora? Evidentemente il peso politico di un’amministrazione incapace di aver ragione anche quando ha ragione.

Ancora……... colloqui… incontri… pareri ministeriali…chiacchiere, chiacchiere ma niente soldi.

La R.d.B. non è disposta a passare sopra alla questione fondi: le cambiali sono scadute e per questo invitiamo tutti i lavoratori ad inviarne copia all’Amministrazione, a dimostrazione che la vertenza per noi non è chiusa. Nel frattempo  abbiamo dato mandato ai legali affinché procedano a compiere tutti gli atti necessari a garantire il recupero di quanto è dovuto. Peccato non poterpignorare qualche stipendio eccellente…!

Roma,24-10-06

RdB-CuB P.I.Inail                                                               Coordinamento Nazionale

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati

Alcuni cookie sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.