Palazzo Chigi: La solidarietà dell'Emilia Romagna

Bologna -

Nota del coordinamento regionale RdB-CUB PI settore vigili del fuoco - pervenuta il 3 luglio

 

 

Solidarietà ai Lavoratori fermati

dalla polizia davanti a Palazzo Chigi

 

Il Coordinamento Regionale Emilia-Romagna della RdB/CUB- Vigili del Fuoco, è al fianco di quei Lavoratori, militanti della RdB, che sono stati ingiustamente fermati e trattenuti in commissariato, mentre manifestavano pacificamente a Roma davanti a Palazzo Chigi, ed esprime loro tutta la solidarietà.

L’atteggiamento repressivo della polizia, e l’ipotesi di armonizzazione del rapporto di lavoro a quello delle forze dell’ordine, dovrebbero far riflettere coloro che ne propugnano l’efficacia per il rilancio della Categoria.

Si preannuncia invece un uso distorto del Corpo Nazionale e una situazione in cui il dissenso sarà abolito x legge, così come il diritto di sciopero e, come recentemente affermato anche dal sottosegretario Balocchi in una recente visita nel Ravennate, saranno “spazzate via” le resistenze di alcuni sindacati che intralciano i disegni del Governo.

Noi pensiamo invece che sia giunta l’ora che dai proclami si passi ai fatti, aprendo immediatamente le procedure del rinnovo contrattuale, con lo stanziamento di risorse aggiuntive atte a risolvere la questione salariale e, nel contempo, anziché avviare una progressiva militarizzazione dei Vigili del Fuoco, riducendone le agibilità democratiche e di rappresentatività sindacale, si attui un vero processo di riforma della Protezione Civile che faccia dei Pompieri l’asse portante del sistema, anche attraverso la loro collocazione alla Presidenza del Consiglio.

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati

Alcuni cookie sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.