Precari all'assalto !!

Roma -

La capitale invasa da migliaia di precari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Manifestazione “alla grande” possiamo definirla quella di oggi, in particolare modo per i precari del corpo nazionale vigili del fuoco, uno spezzone di ragazzi in attesa di conoscere quale sarà il proprio futuro nel corpo nazionale.

 

Oggi il potenziamento degli organici per affrontare il soccorso tecnico urgente alla popolazione è diventato una priorità per il corpo nazionale e per la cittadinanza tutta, nonché per l’incolumità degli stessi operatori che ogni giorno si vedono sempre più sottoposti a stress e pericoli per l’esiguità di organici.

 

Il tributo che gli operatori VV.F pagano ogni anno è molto alto

E pensare che, lo stesso ministero dell’Interno dichiara la carenza di organico di circa 25.000 unità, tanto è che ogni anno si serve di lavoratori precari di ogni genere nel corpo nazionale per far fronte alle attività d’istituto ed a quelle del soccorso.

 

Automezzi di soccorso che escono con personale ridotto a fronte di carenze che in alcune città toccano il 43%, questa è la realtà oggi dei vigili del fuoco italiani.

Ed il governo con la sua finanziaria pensa di sopperire alle carenze mettendo in moto un sistema di volontariato non come ausilio alle attività ordinarie del soccorso ma in sostituzione.

 

Dai dati che emergono dalla lettura della finanziare 2007, per i precari le assunzioni diventano un vero miraggio, sono centellinate e si perdono in lungaggini che sviliscono la volontà degli stessi, ciò conferma che il soccorso non può aspettare i tempi della politica.

 

Stamani e seguito della manifestazione i precari sono stati ricevuti al Ministero della Funzione Pubblica dove il Ministro ha espresso il suo impegno oltre a quanto previsto nella finanziaria, che è stata giudicata “particolare e difficile” per il momento politico che il paese attraversa, di individuare per il corpo nazionale ulteriori risorse.

Sicuramente i lavoratori precari non sono del tutto soddisfatti e bisognerà ripartire con emendamenti e mobilitazioni prima del varo definitivo della finanziaria.

 

Riorganizziamo la lotta per le assunzioni chiediamo il conto a questo governo che in campagna ha sbandierato lo slogan “oggi precari domani assunti”

 

** IN ALLEGATO SUL SITO WWW.RDB115.ORG LA GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Questo sito usa i cookies

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies

Alcuni cookies sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.