PUBBLICO IMPIEGO IN SCIOPERO CONTRO LA LEGGE FINANZIARIA

Nazionale -

Venerdì 20 Ottobre 2006 sciopero di 2 ore di tutto il settore

Manifestazione a Roma, ore 12.00, di fonte al Ministero della Funzione Pubblica

 

I provvedimenti contenuti nella manovra Finanziaria in materia di Pubblico Impiego rischiano di mettere definitivamente in ginocchio un settore fondamentale per il paese. In perfetta continuità con il Governo Berlusconi, l’attuale Governo di centro-sinistra accelera i processi di smantellamento, esternalizzazione e privatizzazione di servizi pubblici, appoggiando una campagna di denigrazione dei lavoratori che colpisce lo Stato Sociale e la funzione svolta dipendenti della P.A.. Intanto vengono di nuovo favorite le imprese, che in questi decenni hanno goduto di contributi e condoni fiscali, effettuati anche grazie al taglio della spesa pubblica.
Dai dati ufficiali della Ragioneria dello Stato per il 2000-2003, emerge che a fronte di una carenza strutturale di oltre 100.000 unità, e in conseguenza della cessazione del servizio di oltre 178.000 lavoratori, la carenza complessiva di personale nella P.A. supera le 278.000 unità. Per colmare questa carenza e garantire il funzionamento della P.A. sono stati impiegati nello stesso periodo oltre 250.000 lavoratori con contratto precario.
Con questa Finanziaria si raschia il fondo del barile: conferma del blocco del turn-over per tutto il 2007, con una ridicola stabilizzazione dei precari a partire dal 2008; chiusura di centinaia di uffici provinciali con riduzione delle dotazioni organiche; interventi pesanti anche in materia di sanità, previdenza, TFR e fisco.
Un’approfondita analisi delle conseguenze della manovra sul Pubblico Impiego e sullo Stato Sociale verrà svolta nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Roma, mercoledì 18 ottobre alle ore 11.00, presso la Sede dei Gruppi Consiliari del Comune, in via Delle Vergini 18, III° piano - Sala Commissioni.
Contro questa Legge Finanziaria le RdB-PI hanno indetto il primo sciopero di tutto il settore per venerdì 20 ottobre, con manifestazione a Roma davanti al Ministero della Funzione Pubblica. Il 20 sarà inoltre la prima Giornata del Lavoro Pubblico e dell’Utente, in cui partirà l’iniziativa "Sportelli aperti" che prevede l’apertura nelle sedi delle Federazioni RDB-CUB di sportelli dove i cittadini potranno segnalare i disservizi della Pubblica Amministrazione conseguenti alle politiche dei tagli allo stato sociale.
Per il personale in servizio nella scuola lo sciopero si svolgerà nell’ultima ora di ciascun turno, per i vigili del fuoco operativi, dalle 12.00 alle 14.00. Nei luoghi di lavoro sono state indette assemblee in cui verrà analizzata la Finanziaria e saranno presentati dossier di denuncia sui mali della p.a. locale.

 


16 ottobre 2006 - Agi

FINANZIARIA: RDB, VENERDI 20 SCIOPERO PUBBLICO IMPIEGO

Roma - Le RdB-pubblico impiego hanno indetto uno sciopero di tutto il settore contro la legge finanziaria per venerdi' prossimo, 20 ottobre, con manifestazione a Roma davanti al Ministero della Funzione Pubblica. Per il personale in servizio nella scuola lo sciopero si svolgera' nell'ultima ora di ciascun turno, per i vigili del fuoco operativi, dalle 12.00 alle 14.00. Nei luoghi di lavoro sono state indette assemblee in cui verra' analizzata la Finanziaria e saranno presentati dossier di denuncia sui mali della p.a. locale. Il 20 sara' inoltre la prima Giornata del Lavoro Pubblico e dell'Utente, in cui partira' l'iniziativa "Sportelli aperti" che prevede l'apertura nelle sedi delle Federazioni RDB-CUB di sportelli dove i cittadini potranno segnalare i disservizi della pubblica amministrazione conseguenti alle politiche dei tagli allo Stato sociale. I provvedimenti contenuti nella manovra, si legge in una nota sindacale, accelerano i processi di smantellamento, esternalizzazione e privatizzazione di servizi pubblici, appoggiando una campagna di denigrazione dei lavoratori che colpisce lo Stato Sociale e la funzione svolta dipendenti della P.A.. Inoltre vengono di nuovo favorite le imprese, che in questi decenni hanno goduto di contributi e condoni fiscali, effettuati anche grazie al taglio della spesa pubblica. Dai dati ufficiali della Ragioneria dello Stato per il 2000-2003, emerge che a fronte di una carenza strutturale di oltre 100.000 unita', e in conseguenza della cessazione del servizio di oltre 178.000 lavoratori, la carenza complessiva di personale nella P.A. supera le 278.000 unita'. Per colmarequesta carenza e garantire il funzionamento della P.A. sono stati impiegati nello stesso periodo oltre 250.000 lavoratori con contratto precario. Con questa Finanziaria si raschia il fondo del barile: conferma del blocco del turn-over per tutto il 2007, con una minima stabilizzazione dei precari a partire dal 2008; chiusura di centinaia di uffici provinciali con riduzione delle dotazioni organiche; interventi pesanti anche in materia di sanita', previdenza, TFR e fisco.


16 ottobre 2006 - Agi

FINANZIARIA: RDB CONFERMANO SCIOPERO STATALI DEL 20 OTTOBRE
SPORTELLI APERTI PER SEGNALARE DISSERVIZI CAUSA TAGLI MANOVRA

ROMA - Le Rappresentanze di base del pubblico impiego (Rdb) hanno confermato lo sciopero del pubblico impiego di venerdi' prossimo contro la Finanziaria. In occasione della protesta, si svolgera' una manifestazione nazionale a Roma davanti al ministero della Funzione Pubblica. Il 20 ottobre prendera' il via anche l'iniziativa relativa alla 'Giornata del lavoro Pubblico e dell'Utente' che prevede l'apertura presso le federazioni Rdb di sportelli, dove i cittadini potranno segnalare i disservizi della pubblica amministrazione, conseguenti alle politiche dei tagli allo stato sociale. ''Con questa Finanziaria si raschia il fondo del barile - sostengono le Rdb -: ci sono la conferma del blocco del turn over per tutto il 2007, con una ridicola stabilizzazione dei precari dal 2008, la chiusura di centinaia di uffici provinciali con una riduzione delle dotazioni organiche; interventi pesanti in materia di sanita', previdenza, tfr e fisco''. Per il sindacato, ''la carenza complessiva di personale nella pubblica amministrazione supera le 278 mila unita'. Per colmare questa carenza e garantire il funzionamento della pubblica amministrazione, sono stati impiegati nello stesso periodo oltre 250 mila lavoratori con contratto precario''. Per il personale in servizio nella scuola, lo sciopero si svolgera' nell'ultima ora di ciascun turno, per i vigili del fuoco operativi dalle 12 alle 14.


16 ottobre 2006 - Apcom

FINANZIARIA / VENERDI' SCIOPERO 2 ORE LAVORATORI PUBBLICI DELLA CUB
"Manovra mette in ginocchio settore fondamentale paese"

Roma - Venerdì prossimo sciopereranno per due ore contro la Finanziaria i lavoratori pubblici aderenti alle Rdb-Cub. Lo riferisce un comunicato del sindacato di base, sottolineando che nella stessa giornata ci sarà una manifestazione (ore 12) davanti al ministero delle Riforme e innovazione nella pubblica amministrazione. "I provvedimenti contenuti nella Finanziaria in materia di pubblico impiego - informa il comunicato - rischiano di mettere definitivamente in ginocchio un settore fondamentale per il paese. In perfetta continuità con il Governo Berlusconi, l'attuale esecutivo di centrosinistra accelera i processi di smantellamento, esternalizzazione e privatizzazione di servizi pubblici, appoggiando una campagna di denigrazione dei lavoratori che colpisce lo stato sociale e la funzione svolta dipendenti della pubblica amministrazione. Intanto vengono di nuovo favorite le imprese, che in questi decenni hanno goduto di contributi e condoni fiscali, effettuati anche grazie al taglio della spesa pubblica". Un'analisi delle conseguenze della manovra sul pubblico impiego e sullo stato sociale sarà svolta nel corso di una conferenza stampa che si terrà a Roma mercoledì 18, alle 11, nella sede dei gruppi consiliari del Comune di Roma.


Questo sito usa i cookie

Questo sito usa cookie tecnici e cookie per effettuare statistiche sulla navigazione. Procedendo nella navigazione accetti implicitamente l'uso dei cookie. In alternativa puoi selezionare una delle opzioni qui sotto. I cookie tecnici saranno utilizzati in ogni caso.

Alcuni cookie sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.