"Trasparenza e buona amministrazione"……….???? Negati i più elementari diritti dei lavoratori

Potenza -

Riportiamo il testo integrale della denuncia formulata dal responsabile della struttura RdB presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di potenza ( ex C.S.A.)

Ogni commento sul modo di interpretare le relazioni sindacali e di gestione della cosa pubblica da parte del Dirigente di questa provincia ci sembra davvero pleonastico.
 

                “….Ancora una volta, nonostante i ripetuti inviti a evitare ingiustificate dimenticanze nei confronti della nostra organizzazione sindacale, titolare di tutti i diritti previsti dal CCNL-Comparto Ministeri vigente per essere rappresentativa e firmataria, la RdB-CUB Territoriale - Basilicata è stata deliberatamente e ostinatamente esclusa dalla pseudo contrattazione che l’Ufficio Scolastico Provinciale di Potenza (ex C.S.A già Provveditorato Agli Studi … ormai abbiamo tutti le idee confuse su queste sigle che ciclicamente vengono cambiate, forse per confondere soprattutto gli utenti!) afferma di aver avuto con le OO.SS e la RSU sulla modifica dell’orario di lavoro, in vigore già dal lontano 2001 a seguito di regolari contrattazioni.

                Nonostante formali istanze a fornire copia dei verbali di tali “trattative”, l’ufficio è rimasto inoperoso, pertanto ad oggi si ignora ancora il come e il cosa è stato oggetto di contrattazione.

                Per tutta risposta il Dirigente dell’USP di Potenza il dott. Gaetano Incamicia in data 15.09.2006 alle ore 13,30 ha fatto distribuire l’ordine di servizio Prot. N. 786 con cui è stato modificato il previgente orario di apertura dell’ufficio, motivandolo per l’indisponibilità dei due uscieri a garantire l’apertura della struttura alle ore 7,30.

Con tale atto sono stati arbitrariamente compressi i diritti di tutti quei lavoratori che da anni e per esigenze familiari (a parte motivi di opportunità legati alla migliore viabilità per l’anticipo del traffico della popolazione scolastica) avevano optato per l’accesso alle ore 7,30: si è preferito tener conto delle esigenze di due e trascurare quelli di molti.

Questa O.S., in considerazione della proterva condotta tenuta dall’Amministrazione, a tutela dei propri diritti e degli iscritti, preannuncia azione giudiziaria ex art. 28 dello Statuto dei Lavoratori, che sarà nell’immediato attivata a mezzo dei propri legali…”

Potenza, 27 settembre 2006.

Il Coordinamento Regionale RdB-CUB P.I.

Questo sito usa i cookies

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies

Alcuni cookies sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.