VERTENZA ANCR-IVU: INCONTRATO IL PREFETTO DI ROMA

Roma -

Comunicato unitario LIBERO COMITATO GPG - SINALV - RdB-CUB - CISAL

Ieri, 2 ottobre 2006, una delegazione delle OO.SS. Libero Comitato GPG RdB-CUB e Sinalv-Cisal ha incontrato il Prefetto di Roma dott. Achille Serra nell’ambito della vertenza ANCR-IVU.
Le OO.SS. hanno denunciato la discriminazione operata nei loro confronti nella vertenza che li vede contrapposti agli amministratori dell’Ente.
Sono stati illustrati e forniti i documenti che attestano la natura pubblica dell’Ente contrariamente a quanto dichiarato dal dott. Gianfranco Borghini che ha presieduto l’incontro svoltosi presso il Ministero dello Sviluppo Economico il 28 settembre 2006.
E’ stato inoltre espresso il forte dissenso dei lavoratori verso le procedure di cessione di ramo d’azienda avviate in maniera poco trasparente, così come con poca chiarezza sono stati persi dall’ANCR-IVU appalti di storici clienti pubblici come l’Ufficio Italiano Cambi (UIC), l’Istituto per il Commercio con l’Estero (ICE), il Consiglio Nazionale per le Ricerche (CNR) ed altri.
Lo statuto dell’ANCR all’art. 36 ne prevede il controllo da parte del Ministero dell’Economia e Finanze e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e agli artt. 68 e 69 specifica che il controllo riguarda l’andamento economico. Non essendo ancora oggi disponibili le risultanze di tali controlli, non è possibile chiarire quali siano i veri problemi dell’Ente e di ipotizzare quindi le soluzioni adatte al suo rilancio.
Il Prefetto ha preso atto delle dichiarazioni e della documentazione prodotta si è riservato un ulteriore approfondimento su tutta la vicenda.


3 ottobre 2006 - Dire

SICUREZZA ROMA. SINDACATI DA SERRA PER VERTENZA VIGILANTES
DENUNCIATA AL PREFETTO LA DISCRIMINAZIONE NELLE TRATTATIVE

Roma - Una delegazione dei sindacati Libero Comitato GPG RdB-CUB e Sinalv-Cisal ha incontrato il Prefetto di Roma Achille Serra nell'ambito della vertenza sull'Istituto di vigilanza urbe. Le organizzazioni sindacali hanno denunciato "la discriminazione operata nei loro confronti nella vertenza che li vede contrapposti agli amministratori dell'ente". Sono stati illustrati e forniti al prefetto i documenti che attestano la natura pubblica dell'ente, "contrariamente a quanto dichiarato dal dott. Gianfranco Borghini che ha presieduto l'incontro svoltosi presso il ministero dello sviluppo economico il 28 settembre 2006". E' stato inoltre espresso il forte dissenso dei lavoratori "verso le procedure di cessione di ramo d'azienda avviate in maniera poco trasparente, cosi' come con poca chiarezza sono stati persi dall'Ancr-Ivu appalti di storici clienti pubblici". Lo statuto dell'Ancr - ricorda una nota dei sindacati - ne prevede il controllo da parte del ministero dell'Economia e finanze e della presidenza del consiglio dei ministri, e specifica che il controllo riguarda l'andamento economico. "Non essendo ancora oggi disponibili le risultanze di tali controlli - concludono i sindacati - non e' possibile chiarire quali siano i veri problemi dell'ente ne' ipotizzare quindi le soluzioni adatte al suo rilancio". Il prefetto ha "preso atto" delle dichiarazioni e della documentazione prodotta riservandosi un ulteriore approfondimento su tutta la vicenda.


Questo sito usa i cookies

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies

Alcuni cookies sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.