Il Sottosegretario Ettore Rosato, ritorna in Piemonte

Torino -

Incontro a Torino dell'Onorevole con i Vigili del Fuoco e le OOSS di categoria

 

 

 

 

 

Colleghi,

il Sottosegretario, dopo la visita al “principato di Varallo” e Comando di Vercelli è venuto anche in visita al 4° Comando metropolitano per importanza d’Italia, il Comando di Torino. “Calorosa” (non per niente siamo pompieri) accoglienza da parte dei colleghi sia amministrativi che operativi con la presenza anche di qualche funzionario (è proprio vero che questa riforma 252\04, non ha accontentato nessuno). L’Interessante intervento del delegato RdB del Comando di Torino ha saputo porre i dovuti accenti sulle varie problematiche locali e nazionali (alleghiamo copia); tanto da attirare l’attenzione, oltre che della platea con calorosi applausi, anche del Sottosegretario che nella replica ha ripreso anche il passaggio sugli infortuni sul lavoro da questa O.S. solo velatamente accennato. E’ stato importante l’impegno profuso dal Coordinamento RdB di Torino nell’elaborazione di un documento che è stato consegnato al Sottosegretario e che sarà sicuramente un utile spunto per il coordinamento nazionale RdB che il giorno 20 di settembre è stato convocato al Viminale per incontrare il neo Capo Dipartimento e il Sottosegretario con delega ai Vigili del Fuoco. Non potendo in questo contesto locale dibattere tutte le problematiche del Corpo Nazionale soprattutto a seguito della fallimentare riforma e della nostra militarizzazione con l’entrata nel comparto sicurezza sarà sempre più necessario che i coordinamenti provinciali e regionali RdB sviluppino e sottopongano al coordinamento nazionale le problematiche del territorio; vedi il declassamento ad un livello inferiore di parte degli amministrativi con il riordino dei profili professionali; la situazione degli ATA, e domani quella dei neo ispettori, i continui guasti agli automezzi, soprattutto quelli moderni, mezzi speciali e venduti solo ai Vigili del Fuoco italiani che sono il fiore all’occhiello per anomalie e sperpero di denaro pubblico.

 

Nell’invitare i precari all’assemblea pubblica di lunedi’ 18 settembre 2006 dalle ore 17,00 presso l’istituto “Avogadro” di c.so S.Maurizio 8, Torino per preparare lo sciopero e manifestazione a Roma il 6 ottobre a sostegno della proposta di legge già presentata alla Camera e al Senato per essere assunti subito e davvero, è sicuramente necessario porre l’accento ed invitare i colleghi precari del CNVVF a diffidare da chi ha portato il Corpo Nazionale allo sfascio denigrando per anni le nostre proposte ed ora le scopiazza malamente iscrivendo i precari, organizzando comitati spontanei che di spontaneo hanno solo di nascere per allontanarli dalle uniche possibilità di assunzione a tempo indeterminato, promettendo loro chissà che cosa, sapendo di non avere nessuna proposta in merito e ben peggio sapendo che è grazie a loro che sono state introdotte tutte le forme di precariato nel mondo del lavoro.

in allegato sul sito

* il discorso RdB

* la lettera consegnata

* un articolo di giornale che descrive l'evento

 

 

 

Questo sito usa i cookies

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies

Alcuni cookies sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.