PRECARI CONTACT CENTER INPS-INAIL: 20 DICEMBRE SCIOPERO NAZIONALE

Nazionale -

Presidio a Roma davanti Direzione Generale INPS, Via Ciro il Grande 21 - ore 9,00

 

Quella dei contact center pubblici è un esempio emblematico di come l’esternalizzazione dei servizi pubblici vada a vantaggio esclusivo delle grandi società, che prendono appalti da capogiro mente ai lavoratori rimangono solo precarietà e salari indecorosi.


E’ questo il caso di INPS ed INAIL, che hanno appaltato i servizi di sportello ad una R.T.I. facente capo a Poste Italiane. Questo appalto viene pagato almeno il doppio rispetto a quello che costerebbe la gestione diretta dei servizi del contact center e l’assunzione dei lavoratori oggi co.co.pro.


Le imprese (Gruppo Omnia Network e Omnia Service Center) utilizzano come operatori dei giovani con contratti di collaborazione a progetto - in realtà senza alcun progetto e senza futuro - pagandoli pochi euro e privandoli dei più elementari diritti non solo sindacali.


A fronte di questa situazione le RdB-CUB hanno indetto per il prossimo 20 dicembre uno sciopero nazionale dei lavoratori precari, con presidio a Roma davanti alla Direzione generale dell’ INPS, per ottenere:


- la revisione da parte degli Enti previdenziali INPS ed INAIL della gestione dei contact center;


- vista l’imminente scadenza dell’appalto, l’ avvio da parte degli Istituti di un percorso serio di regolarizzazione degli addetti che passi attraverso l’assunzione diretta di servizio e lavoratori negli enti INPS e INAIL e garantisca una vera stabilità lavorativa.


Le RdB-CUB denunciano inoltre indebite pressioni nei confronti dei lavoratori atte a scoraggiare lo sciopero dei precari.

Questo sito usa i cookies

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies

Alcuni cookies sono essenziali per la navigazione ed il sito potrebbe non funzionare correttamente.